Giù da Guido

Il nuovo locale della famiglia Alciati nella Grande Enoteca di Eataly Lingotto per stappare e mangiare il buono del Piemonte

Giù da Guido internoGuido arriva a Torino a Eataly Lingotto, all’interno della Grande Enoteca.

La cucina di Ugo Alciati, chef 1 stella Michelin con Guido, il ristorante di famiglia aperto nel 1960 dai genitori Guido e Lidia e ora portato avanti insieme al fratello Piero in sala, negli spazi della Villa Reale a Serralunga d’Alba (CN), incontra le oltre 35.000 bottiglie ospitate nell’Enoteca di Eataly, la più grande a Torino, per dimensioni e assortimento. Nasce così un locale perfetto per ogni occasione di convivialità, dal pranzo, all’aperitivo fino alla cena e al dopocena.

Protagonisti indiscussi sono i sapori autentici. Le proposte gastronomiche rispecchiano la piemontesità della famiglia Alciati, con una chiave contemporanea che rimanda ai cicchetti veneziani e alle tapas spagnole. Tante piccole proposte a mo’ di sfizi, dal chiaro rimando territoriale e secondo la stagionalità. Grande attenzione viene riposta nella selezione delle materie prime, premiando i produttori di prossimità virtuosi e i localismi d’eccellenza: è così che i formaggi sono esclusivamente a latte crudo, le carni sono di razze rustiche locali e provenienti da allevamenti non intensivi attenti al benessere animale e le verdure sono solo di stagione. Valori portanti sono la filiera corta e il rispetto dei...

Leggi tutto ...

Pasticceria Bianco a Copertino

Come rallegrarsi la vita tutti i giorni con le torte mille sapori e colori tra le più rifornite e fantasiose del Salento

wmicheleBianco tortaMartina

Neppure lui sa quante torte ha creato. Ha perso letteralmente il conto. La Cremosa Rocher, la torta al pistacchio, quella al melograno, la cheese cake… la Torta Martina… dedicata alla sua primogenita tutta ricoperta di cioccolato. E poi c’è la nuova nata, la Torta dell’estate 2021: è così buona che resterà per sempre esattamente come le belle canzoni che, anche se inventate per l’estate, non tramontano mai.

E’ con crema al limoncello e frutti di bosco saltati in padella con po’ di zucchero. E poi ancora c’è la torta...

Leggi tutto ...

Doppio cappello per il ristorante Orto

chef allOrtoDUE CAPPELLI su Le Guide L’Espresso per ORTO BY JORG GIUBBANI

A Moneglia, grazioso borgo del Levante ligure, piccolo gioiello incastonato tra verdi montagne a strapiombo sul mare azzurro, la famiglia Schiaffino ha scelto un percorso sostenibile, green, in armonia con la terra che ospita Villa Edera, oasi e rifugio arboreo che trova nell’Orto – che in latino significa nient’altro che giardino – la sua essenza programmatica. Un luogo di distensione, di cura e rispetto per la natura.

Un esordio con tanto di cappello, anzi doppio cappello, per il ristorante Orto, ospitato nel Boutique Hotel Villa Edera & La Torretta di Moneglia. Il team tutto al femminile della famiglia Schiaffino, Edi, Orietta e la...

Leggi tutto ...

UN COMFORT FOOD CON UN'ANIMA PUGLIESE A ROMA

TUMMY'S KITCHEN A ROMA: DELIVERY E ASPORTO

proprietario pickUna cucina speciale, di gran gusto e qualità, è quella che propone a Roma Mirko Maria Storelli, pugliese, titolare e ideatore di Tummy’s Kitchen
di Via Andrea Provana, 6, nel quartiere di San Giovanni.

L'idea imprenditoriale ha preso il via dal successo delle ghost kitchen, conosciute anche nelle varianti dark o cloud kitchen, e in generale del cibo d’asporto ordinato attraverso le piattaforme web. Se la pandemia ha cambiato le nostre abitudini di consumo non ha scalfito la passione tutta italiana del buon cibo, quello contemporaneo che reinterpreta la tradizione e come è noto la sua regione è all'avanguardia nella tavola basata sui prodotti di un...

Leggi tutto ...

La Casa degli Spiriti compie 25 anni

 

Ripartiamo dalla famiglia per i nostri 25 anni

 ristorante sul lago la casa degli spiriti

La Casa degli Spiriti compie 25 anni, il prossimo 8 giugno: la scelta è quella di tornare alle origini, puntando tutto sulla famiglia. In cucina torna il proprietario Federico Chignola, ai fornelli dall'apertura di uno dei ristoranti con la vista più affascinante del Lago di Garda. Ad aiutarlo il figlio Filippo, mentre in sala la compagna di vita e di lavoro, Sara Squarzoni e il figlio Lorenzo, sommelier professionista.

E cambia anche la cucina, concentrandosi sull'essenza del territorio e sui prodotti locali: “Di facile comprensione, con grande ricerca e rispetto delle materie prime, ma innovativa nella designazione di nuovi equilibri e sempre alla...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....