CA’ DE BE’

 

 IMG 20170627 WA0004Un buon Ristoro tra le antiche mura di Bertinoro

 

Si trova nel suggestivo borgo definito La terrazza della Romagna. Proprio sotto questo panoramico terrazzo di piazza della Libertà, a Bertinoro, tra le mura del 1200, c’è la Ca’ de Be’ (che significa casa del bere), uno spaziosissimo locale  inaugurato dal Tribunato di Romagna e dall’Ente Tutela Vini nel lontano 1972, dove si possono degustare i rinomati vini romagnoli.

La struttura è di proprietà comunale ma da 7 anni la gestione è sotto un bravo e giovane imprenditore locale, Simone Rosetti, che insieme ad un valido staff sia in cucina che in sala, ha saputo rivalutare e dare una giusta collocazione al locale, soddisfacendo anche i palati piu esigenti. Definirla solo Osteria non rende giustizia poiché, oltre che una ricca enoteca, la Ca’ de Be’ ospita al suo interno l’esposizione di antichi utensili per la vinificazione oltre che suppellettili e cimeli.  Nel terrazzo esterno sono collocate la Campana dell’Albana, con interessanti bassorilievi del maestro Bardeggia e la pigiatura dell’uva in ceramica di Dalmonte.

Sono quasi 300 i coperti fra l’interno ed esterno che si riducono notevolmente nei mesi invernali. Il menù è ricco e variegato, rigorosamente stagionale. A partire dalla curiosa carta che ricorda i nostalgici quadernetti della scuola elementare, le proposte sono...

Leggi tutto ...

RIstorante La Tradizione

giacomo dinoia tradizione  La Tradizione di Minervino Murge è seguire…la tradizione

Prima era solo una cantina, fino agli anni ’70, con mescita e vendita al dettaglio, poi si aggiunse una piccola cucina casalinga fino ad arrivare ai giorni nostri in cui la conduzione familiare dei fratelli Di Noia ha costruito, passo dopo passo, un vero teatro del gusto, un must per chi sosta in Puglia a Minervino Murge.

 Giacomo, patron del ristorante La Tradizione, insieme ai due fratelli Giuseppe e Daniele hanno adottato una doppia carta vincente, lontano dagli stereotipi: la cucina deve essere tipica del territorio, con prodotti sempre freschi seguendo rigorosamente la stagionalità .

I coperti sono circa 45 piu un piccolo spazio...

Leggi tutto ...

Il Maestro del Brodo

Il ristorante è collocato in uno dei posti più suggestivi di Palermo, a due passi dalla Vucciria e Corso Vittorio Emanuele, la lunga e più antica via che dal porto turistico (Porta Nuova) sale alla Cattedrale per poi concludersi a Porta Felice.

L'atmosfera è accogliente, semplice ma discreta come il suo proprietario. Bartolo è il maestro, aiutato dai bravi figli e un valido staff in cucina, un personaggio sempre sorridente, quasi ottocentesco come l’ambiente che lo circonda, dai muri ad alcuni arredi originali, naturalmente rinnovato nell’adeguatezza dei tempi. I piatti si ispirano ai sapori tradizionali siciliani, il nome del locale non inganna poiché brodo e bollito sono presenti...

Leggi tutto ...

ANTICO VERBANO RISTORANTE e BISTROT

 

antico ristoranteverbanojpg L'idea di cucina semplice e colorata dello Chef Sami

 Ufficialmente inaugurato a marzo 2017, l'Antico Verbano Ristorante e Bistrot di Meina (in provincia di Novara), ha un colpo d'occhio non indifferente. Direttamente affacciato sul Lago Maggiore la struttura accoglie i suoi ospiti in un ambiente moderno, elegante e rilassante cercando di far vivere loro un'esperienza unica attraverso la cucina dello Chef Sami Flavio Rezgui che dal gennaio 2017 ha preso la gestione del locale.

  Lo Chef Sami porta con sé un considerevole bagaglio di esperienze che lo hanno visto protagonista nelle brigate di alcune importanti cucine di Londra, Parigi (Park Hyatt di Place Vendome al fianco dello Chef Jean...

Leggi tutto ...

Ophis l'Osteria di Offida

   E’ un vero e proprio percorso gastronomico con i piatti della tradizione  marchigiana, anzi offidana. Il ristorante-Osteria  Ophis si trova nel centro storico della antica cittadina di Offida, in una dimora cinquecentesca, il Palazzo Alessandrini. Lo chef è molto competente e  offidano,  Daniele Ciceroni e si avvale di un ristretto staff molto qualificato e cordiale, perché – finalmente sta insinuandosi sempre di piu – il primo biglietto da visita di un locale è chi riceve, non solo chi sta ai fornelli.

Il ristorante è aperto dal 2000 e il suo successo è dato, oltre dalla bravura di Daniele, dalla scelta  delle materie prime, molto spesso rivisitate ma senza stravolgere il piatto originale.

La scelta è ampia: un menù alla carta, un menu...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....

Visita il sito!
Visita il sito!