La MasterChef 2013 al Fooxia di Roma per un ciclo di cooking-show


masterchef Da maggio, nel nuovo spazio al Ghetto romano,  esibizioni di Tiziana Stefanelli con cene-spettacolo aperte al pubblico

 Un nuovo spazio nella capitale per organizzare eventi legati all’eno-gastronomia, il Fooxia. Una nuova Masterchef, la vincitrice dell’omonimo talent-show per l’Italia, edizione 2013, finalmente ha trovato la sua casa per mostrare dal vivo, abbattendo ogni barriera da piccolo schermo e social-media, la sua abilità in cucina. Il risultato di questo fortunato incontro è stato presentato da Fabio Bongianni , proprietario e gestore del Fooxia, e Tiziana Stefanelli, la grintosa ed intraprendente avvocatessa che ha trionfato nella finale del noto programma dedicato ai fornelli.

Dal vivo l’avvocato-chef Tiziana si è esibita in anteprima (il 19 aprile 2013) in un assaggio di quelli che saranno i suoi eventi al Fooxia, una serie di incontri ricorrenti all’interno di questo open space derivato da una nota bisca degli anni ’50 nel cuore del Ghetto storico di Roma. Al prezzo di 70 Euro chiunque potrà assistere al suo spettacolo ed interagire con lei durante la preparazione, per poi godersi dal vivo una luculliana cenetta le cui ricette sono tratte gran parte dalle fatiche del suo recentissimo libro edito dalla Rizzoli Avvocato in cucina. Le ricette di un’avventuriera del gusto, un elegante saggio alla scoperta dei sapori con immagini di grande impatto, design raffinato e testi che, oltre alle ricette e tecniche di preparazione, descrivono l’ingrediente primario...

Leggi tutto ...

CASCINA CAREMMA, un viaggio sensoriale tra ricordi e sapori

caremma

Sono tante le caratteristiche che rendono questo ristorante unico. Prima di tutto la location. Perchè non si può parlare del ristorante senza descrivere il contorno in cui è collocato. Cascina Caremma di Besate (mi) è una struttura antica, rurale ma efficientissima, dal sapore di tradizione e rispetto per la natura con uno sguardo alla sperimentazione e concretezza (c’è addirittura una Spa). E’ stato infatti il primo avamposto turistico e culturale nel Parco del Ticino. Tutto questo nasce da un’idea degli attuali proprietari, Gabriele Corti e sua moglie Chiara che, 25 anni fa, acquistarono il fondo di 36 ettari. Le origini sono di gran lunga più antiche e gli ettari arrivavano a 1500, appartenne anche ai Visconti di Modrone. Immersa nel...

Leggi tutto ...

Ristorante Le Casino di Morges

svizzera1 giugno 049 Morges, un delizioso paesino sulle rive del lago Ginevra. Elegante e semplice, sobrio e piacevole al tempo stesso: sia il paese che uno dei molti ristoranti circostanti il lago.

Il Casinò ha qualcosa in più, e il nome inganna, perché non si tratta di una sala da gioco ma una petite maison comunale che include il ristorante, un lounge-bar, una magnifica terrazza affacciata sull’imbarcadero, una sala belle epoque, un giardino per l’estate e addirittura un teatro del ‘900, tutto all’interno di questo maestoso palazzo d’epoca. Gli arredi sono classici e sobri, diverse le sale dove poter mangiare (oltre 150 i coperti all’interno, raddoppiano in estate all’aperto).

I...

Leggi tutto ...

ALBA D’ORO A MILANO, IL GUSTO DI UN TEMPO

 

Prosciutto tagliato a mano e porzioni abbondanti

Il ristorante di via Morgagni è del 1906, un locale storico toscano a Milano. Ma la città meneghina può assaporare una nuova «Alba D’Oro» con la neo-gestione condotta da Silverio Stefanini - toscano d.o.c. e figlio d’arte – ed il suo socio Edoardo di origini calabresi. Il locale centenario ha conservato le caratteristiche di allora, sembra quasi un rifugio per viandanti, una sosta obbligata in cui l’oste accoglieva i suoi ospiti. Ancora oggi, seppur ritinteggiato e ripulito, si respira quell’aria di antico e genuino, semplice ma essenziale, dove la differenza la fanno i dettagli, come una efficiente cucina a vista, piatti solo con materie prime a preferenza biologiche o di provenienza...

Leggi tutto ...

LUNASIA: fantasie dello chef LUCA LANDI


A pochi chilometri da Pisa sul Lungomare di Tirrenia , all’interno del Green Park , un Resort ricavato da una struttura architettonica del ventennio , uno dei tre ristoranti (i due più tradizionali “Le Ginestre” e l’estivo “Barbecue ” – a bordo piscina-), propone un’esperienza sensoriale molto particolare: si chiama Lunasia, dal nome apparentemente esotico in realtà proveniente dall’etrusco e significa quiete, serenità.
Ed è con assoluta serenità che l’ospite si approccia ad una cucina regionale interpretata in modo estremamente creativo . Il locale è trendy sia nel design che nella proposta di piatti, ed è affidata alla sapiente cura di un executive chef , Luca Landi. Le modalità di preparazione e cottura sono elaborate e minuziosamente...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....