Un sol motto “Gusta la pasta al pesto e aiuta Genova”



pestobocca Pasta Pesto Day:
 Da oggi 350 ristoranti di tutto il mondo proporranno un piatto di gnocchi al pesto solidale per rilanciare Genova e la Liguria

Dall’ora di pranzo del 19 fino al 25 novembre 2018, in tutti i cinque continenti si sta "consumando" il Pasta Pesto Day, evento in programma per una settimana, in concomitanza con la settimana della cucina italiana nel mondo. La formula prevede che per ogni piatto di pasta al pesto consumato verranno devoluti 2 euro al rilancio di Genova, 1 euro da parte del ristoratore e 1 euro da parte del cliente.

Grazie a una forte campagna di promozione da parte di Agenzia “In Liguria” e grazie naturalmente alla fama internazionale del pesto, il prodotto simbolo del made in Liguria, in poche settimane c’è stato un vero record di adesioni con ristoranti di tutto il mondo: a pochi minuti dalla prima forchettata si contano oltre 350 ristoranti, elencati sul sito www.pastapestoday.it.

L’Europa ha dimostrato la sua grande solidarietà con adesioni da Bulgaria, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Regno Unito, Paesi Bassi, Russia; Portogallo, Svezia, Spagna, Ucraina e Svizzera. Moltissimi ristoranti italiani (ma non solo italiani) da tutti i continenti hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa: da Australia a Giappone, da Cina a Brasile, Cile, Repubblica Dominicana, Usa, Corea del Sud e Senegal. Ovviamente l’Italia ha risposto alla grande con tutte le regioni coinvolte...

Leggi tutto ...

UNA MOLE DI DOLCEZZA IN PIAZZA: CIOCCOLATO’ 2018

Fino a domenica 18 novembre 2018 nel cuore di Torino le eccellenze artigianali del cioccolato cioccolatò
padellacioccolatò

Quali sono tutti i passaggi che consentono di ottenere dalla fava di cacao una barretta di prezioso cioccolato? Come si trasforma la massa di cacao in un delizioso gianduiotto tagliato a mano? Che siano praline o tavolette, che sia bianco, al latte o fondente, che sia lavorato a crudo o con strumenti tradizionali: il cioccolato è una scoperta che racchiude mille saperi. Per avvicinarsi a questo mondo, tutti i golosi avranno a disposizione dieci giorni di eventi nel cuore di Torino, dal 9 al 18 novembre. Piazza San Carlo e via Roma ospiteranno un centinaio di stand attesi per CioccolaTò 2018.

Un’edizione rinnovata nella...

Leggi tutto ...

Le eccellenze sbarcano in Sicilia: torna Taormina Gourmet

 

27,28 e 29 OTTOBRE 2018 Hotel Villa Diodoro a Taorminataormina gourmet

Ai nastri di partenza la sesta edizione di Taormina Gourmet, l’evento di punta organizzato dal giornale online Cronachedigusto.it, in programma dal 27 al 29 ottobre all’Hotel Villa Diodoro di Taormina.
Anche quest’anno la kermesse che punta a mettere in vetrina “tutto il buono del mondo” ospiterà le migliori cantine italiane (e non solo), chef gourmet (alcuni stellati), aziende agroalimentari d'eccellenza, birrifici artigianali apprezzati in tutta Italia e tanti giornalisti e addetti nel settore invitati a raccontare le straordinarie peculiarità e i punti di forza del sistema agroalimentare italiano.

un momento della conferenza stampa2 Nomi di fama nazionale e...

Leggi tutto ...

Tutti ad Acqualagna per il Tartufo


INAUGURAZIONE DEL MUSEO DEL TARTUFO E IL PRESTIGIOSO RINOSCIMENTO RUSCELLA D'ORO
A IGLES CORELLI E ALFONSO IACCARINO


tartufi02 Ad Acqualagna durante tutto l’anno si possono gustare diversi tipi di tartufo. Questo avviene perchè favorito dal tipo di clima e di terreno che circonda tutta la zona. Il tartufo, conosciuto sin dall’epoca romana e greca, è sempre rientrato tra i prodotto più buoni e pregiati che la terra potesse offrirci. E la cittadina di Acqualagna riunisce numerosi eventi, durante i 365 giorni dell’anno, dedicati a questo importantissimo prodotto enogastronomico.
Fra questi La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna, giunta alla 53° edizione, che si terrà il 28 ottobre...

Leggi tutto ...

TEMPO DI CASTAGNE

 

Festival, sagre e escursioni nel segno del frutto autunnale


Il castagno, pianta tipica del sud delle Alpi tra i 200 e i 1’000 m di altitudine, nel passato si è meritato l’appellativo di “albero del pane”, perché la castagna, fin dall’Alto Medioevo, era uno degli alimenti principali per le popolazioni del Canton Ticino, ricci e castagnegrazie a metodi di conservazione che ne garantivano il consumo quasi tutto l’anno. Oggi, come allora, sono simili i prodotti che si ricavano dalle castagne, come farine, fiocchi, pane, paste, torte, marmellate, birre. I buongustai apprezzano i marrons
glacés, le caldarroste, le castagne bollite con la panna o servite come contorno dei piatti di selvaggina e...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....