IN VALTELLINA IL BENESSERE FISICO PASSA ANCHE ATTRAVERSO IL PALATO

 

Valtellina e salute: mangiare bene per stare meglio

14 05 2018 gusto e salute
Valtellina è sinonimo di natura, ma anche di buona cucina e prodotti genuini. Una ricchezza per il territorio, una frontiera del gusto tutta da esplorare per chi è alla ricerca di ricette della tradizione, cibi tipici ma anche salutari. E così la scoperta di questa valle diventa un tour enogastronomico alla ricerca di piccole e grandi eccellenze locali. Aziende e produttori che innovandosi e puntando sulla genuinità, affondano le radici nel gusto, senza perdere di vista lo "stare bene".

VITA, UN PROGETTO DA LECCARSI I BAFFI
Vita, cioè Valtellina in tavola. Un progetto, cofinanziato da Regione Lombardia, che nasce per promuovere e valorizzare le eccellenze enogastronomiche locali e per arricchire, con il valore aggiunto dei prodotti a chilometro zero, la cucina valtellinese di qualità. Vita mette in contatto produttori e ristoratori grazie ad una vetrina virtuale, un mercato che consente ai produttori di presentare la propria azienda e i propri prodotti e ai ristoratori di trovare alimenti certificati.
 
SEGALE, LA SEMPLICITÀ DELLO STARE BENE
Il "Progetto segale 100% Valtellina" fa leva su genuinità, legame con il territorio, riscoperta e rivisitazione in chiave moderna di antichi sapori. Questo progetto mette in rete esperienze ed eccellenze per rilanciare un’antica coltura riscoperta e valorizzata nella dieta: la segale. Il pane realizzato con farina di segale originaria della...

Leggi tutto ...

LAUSANNE à TABLE

 

MotoOnTheRoadSI MANGIA, SI CUCINA, SI VISITANO LUOGHI INSOLITI: TUTTI GLI EVENTI GOURMANDS DA APRILE A NOVEMBRE 2018

Il motto è: Lausanne à table, ce n’è per tutti i gusti ! E offre un programma davvero ricco e vario che stuzzica la golosità degli abitanti di Losanna e dei turisti che vi soggiorneranno per tutto il 2018.
Nata sei anni fa, Lausanne à Table è un'associazione senza fini di lucro che ha lo scopo di promuovere il gusto in tutte le sue forme, in particolare gli artigiani del gusto e i prodotti della regione di Losanna, attraverso eventi gastronomici nella città e dintorni .

Gli eventi di Lausanne à Table mirano ad essere aperti al pubblico, sulla base del piacere del...

Leggi tutto ...

“OPENFOOD” a TREVISO

 DUE GIORNI CON LE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE DI 50 ESPOSITORI E 40 VIGNAIOLIOPENFOOD

 

Sabato 26 e Domenica 27 maggio OpenDream aprirà i suoi cancelli, all’interno dell’area EX Pagnossin di Treviso, alle Eccellenze del Food. Due giorni durante i quali il pubblico potrà acquistare prodotti enogastronomici esclusivi e unici dopo averli scoperti e assaggiati. Il tutto nella fertile cornice degli stabilimenti industriali Ex Pagnossin.

Con l’evento OpenFood prende corpo il progetto di rigenerazione  e restituzione al territorio della grande area dismessa che sarà destinata ad ospitare, oltre alle Eccellenze del Food, laboratori artigianali, Fab Lab, Eventi, Arte e un nuovo progetto di turismo...

Leggi tutto ...

Parma Città Creativa UNESCO della Gastronomia

 

Parma loghi insiemeUna vera e propria "cabina di regia", insieme al Comune di Parma, per un patto lungimirante di successo

Claudio Leporati Andrea Belli Federico Pizzarotti Cristiano Casa1

E' stato presentato a Milano il calendario 2018 del progetto di Parma per valorizzare la cultura del cibo, un nuovo modello di sistema territoriale per la conoscenza e la promozione delle eccellenze enogastronomiche. Sono intervenuti: Federico Pizzarotti, sindaco del Comune di Parma; Cristiano Casa, assessore alle Attività Produttive, al Turismo e al Commercio del Comune di Parma; Andrea Belli, relazioni esterne Barilla e rappresentante di “Parma, io ci sto!” e Claudio Leporati, direttore marketing Consorzio del Prosciutto di Parma.

Nasce così la “cabina di regia”...

Leggi tutto ...

Il confetto di Andria

museo confetto andriaDall'800 ai giorni nostri

La caratteristica città pugliese di Andria è, insieme a quella abruzzese di Sulmona, uno dei luoghi più famosi nel mondo per la produzione dei confetti. E' una tradizione antica quella di Andria, dove aneddoti e leggende si perdono nel tempo: si dice infatti che ebbe anche illustri oppositori, come il vescovo Giovan Giuseppe Longobardi, a capo della diocesi pugliese a metà del 1800, che li proibiva rigorosamente, li annoverava addirittura fra i più gravi delitti, dopo che erano stati gettati addosso a dei suoi conoscenti nel giorno del martedì grasso.
Persino Alessandro Dumas padre, il quale, dopo aver seguito Garibaldi nell’impresa dei Mille, si era fermato qualche...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....