Inseguendo il volo degli uccelli migratori..Inseguendo il volo d’Angelo

   Il recordman di deltaplano Angelo D'Arrigo ha sorvolato mari, deserti, vulcani e catene montuose, insieme ad aquile e rapaci di ogni specie. D’Arrigo (scomparso prematuramente nel 2006) abbandona il circuito agonistico dedicandosi a progetti che uniscono la sua passione per il volo con la ricerca scientifica aeronautica e sugli uccelli migratori, segnando vari record mondiali di traversata in volo senza motore. Ha realizzato documentari amatoriali sulle sue imprese divulgandole in centri culturali e scuole, contribuendo a far conoscere maggiormente gli sport definiti estremi. Nel corso delle riprese di un documentario si rende protagonista di uno straordinario volo sul Vulcano più alto d’Europa, l’Etna, in periodo di piena eruzione. Da quel momento D’Arrigo, affascinato da questo straordinario paesaggio, dove convivono elementi come terra acqua e fuoco, decide di trasferirsi alle falde dell’Etna. Qui fonda una scuola di volo: l’Etna Fly. Oggi questa struttura,  con diversi sede nella provincia di Catania tra cui Pedara, sede della Fondazione Angelo d’Arrigo, vanta quasi vent’anni d’esperienza nel settore del volo libero e del volo a motore, è  diventato un centro turistico dedicato agli sport estremi. La moglie di D'Arrigo, Laura Mancuso insieme ad un competente staff,  si prodiga per diffondere la passione per una disciplina molto avventurosa ma altrettanto appagante.

L'Associazione prevede dal semplice noleggio attrezzatura completa da parapendio (Swing Arcus6, Woody...

Leggi tutto ...

Salone Auto e Moto d’Epoca di Padova

 

  Il passato, il presente ed il futuro del mondo dei motori da domani in
primo piano nella prestigiosa manifestazione padovana

Dal 20 al 23 ottobre 2016

Porte aperte a Padova per la 33° edizione del Salone Auto e Moto d’Epoca, la più importante fiera europea in Italia di veicoli classici e contemporanei. E' un Salone che abbraccia completamente il mondo dei motori. Nei quattro giorni di esposizione si ha infatti l'ampio raggio conoscitivo sia per il mondo dell’Heritage, con la consueta esposizione di pezzi storici di assoluto valore, che quello moderno con la presentazione in prima assoluta di nuovi modelli (auto e moto). Il tutto correlato da una infinita serie di eventi e convegni.
Non poteva mancare la presenza dell’Automobile Club...

Leggi tutto ...

Malta Classic per gli amanti delle auto d’epoca

  Dal 6 al 9 ottobre il Malta Classic torna a dare il benvenuto agli amanti delle auto d’epoca per un evento ricco di eleganza e storia. Un appuntamento che, in pochi anni, si è consolidato tra i must nel calendario internazionale dei concorsi d’auto classiche, con una quattro giorni di eventi emozionanti.
L’edizione 2016 accoglierà oltre 70 equipaggi internazionali provenienti da Italia, Gran Bretagna, Francia e Svizzera facendo seguito ad un’edizione vinta dal pilota italiano Roberto Farneti a bordo di una grintosa Lotus 23B del 1963.
Quest’anno si inizia il 6 ottobre con la Thomas Smith Hill Climb: gara veloce il cui ingrediente principale è l’adrenalina. Le auto si contendono il podio circondate dallo strepitoso panorama mediterraneo...

Leggi tutto ...

ANDY MURRAY VINCE IL 40°TITOLO a PECHINO

E PROSEGUE LA CORSA TUTTA HEAD PER DIVENTARE NO.1 AL MONDO

 LA CINA sempre piu vicina al Tennis

 

Il giocatore Andy Murray è pronto per la sfida di fine stagione con Novak Djokovic, in una battaglia tutta HEAD, grazie alla conquista del suo 5° titolo del 2016 contro Grigor Dimitrov, 6-4, 7-6(2), al China Open di Pechino. E’ la prima volta dal 2011 che, il due volte vincitore di Wimbledon, si aggiudica cinque tornei in un anno diventando così il 16esimo giocatore ad aver raggiunto questo traguardo. Murray, che promuove la racchetta HEAD Graphene XT Radical, ha concluso la settimana vincendo la 60esima partita della stagione e conquistando il 40esimo trofeo della carriera.

Lo Scozzese si trova molto vicino al NUMERO 1 del...

Leggi tutto ...

RIO 2016: ALLARME PARMESAO E POMAROLA PER GLI AZZURRI

 

#Riomangioitaliano, accordo Coldiretti/Coni per menu’ autenticamente italiani

 

Le Olimpiadi rischiano di essere un palcoscenico mondiale per i prodotti Made in Italy taroccati dei quali il Brasile è un grande produttore, dal Parmesao alla pomarola fino al salame Milano tutto carioca. E’ l’allarme lanciato all’Assemblea della Coldiretti dal presidente Roberto Moncalvo che ha mostrato dal vivo questi esempi insieme al presidente del CONI Giovanni Malago’ presentando l’accordo con Casa Italia per Rio 2016 #Riomangioitaliano. "Con questo accordo l’obiettivo della Coldiretti - ha sottolineato Moncalvo - è garantire durante i giochi un menu autenticamente tricolore agli atleti italiani, ma anche contrastare il dilagante fenomeno dell’italian...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....