colori su seta a Courmayeur

 

165 MUMONT 201615572IL “FOULARD DELLE MONTAGNE” FINO AL 3 SETTEMBRE 2017

INAUGURATA A COURMAYEUR LA MOSTRA CHE RACCONTA UN’ICONA DI STILE

 A CURA DEL

MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA di TORINO

Dettaglio elegante, acconciatura esotica, “must have” di ogni diva hollywoodiana, o perfino bandana rock’n roll: a ciascuno il suo foulard, "il tocco finale di una mise", come lo definiva Christian Dior.Una incredibile carrellata di immagini e sei pregiati carré Hermès dedicati  il Foulard Monte Bianco, in tiratura limitata, una sezione dedicata alle star degli ultimi decenni, da Frida Khalo a Sarah Jessica Parker, passando per Audrey Hepburn, celebrate attraverso il loro accessorio simbolo, il foulard.

Al Museo Transfrontaliero di Courmayeur è stata inaugurata la mostra “Foulard delle Montagne”: un’esposizione curata dal Museo Nazionale della Montagna di Torino, visitabile fino al 3 settembre.

«Siamo contenti di poter ospitare una mostra che racconta, attraverso stoffe e disegni, un emblema di raffinatezza e bellezza, un veicolo davvero originale per un approccio all’iconografia della montagna diverso e che incarna perfettamente l’eleganza sobria e sofisticata di Courmayeur» sottolinea il Sindaco di Courmayeur Fabrizia Derriard. «Un particolare ringraziamento va ad Aldo Audisio, direttore del Museo Nazionale della Montagna di Torino, per aver curato la mostra, a Maserati...

Leggi tutto ...

Iniziano le vacanze nel Salento dei due mari

wcastro areaarcheologicaCastro: Antico borgo tra Acropoli e resti del tempio dove scorre musica a fiumi tra mille luci colorate

In un tratto di costa tra i più suggestivi del Salento c’è un antico borgo, a 400 mt da un limpido mare, dove si accendono mille luci colorate, il cielo si veste di fuochi d’artificio e scorre musica a fiumi. Con la Festa in onore della Madonna dell’Annunziata a Castro iniziano ufficialmente le vacanze nel Salento dei due mari. Musica da ballare tutte le sere con la pizzica nelle piazze, bere buon vino, degustare prodotti tipici e divertirsi nella magica primavera - estate 2017.

Ad aprire le danze è proprio Castro, sul Mar Adriatico. Il 23, 24 e 25 aprile di ogni anno ricorre la...

Leggi tutto ...

Pasqua 2017 in Riviera Romagnola

pasqua al mare “prove generali” di stagione turistica

Si apre ufficialmente con il weekend pasquale (15-17aprile) la stagione turistica della Riviera Romagnola, con tanti appuntamenti all’aria aperta – Tra gli appuntamenti Le Vele di Pasqua a Cesenatico e il “Paganello” a Rimini

Nel weekend pasquale (15-17 aprile) la Riviera Romagnola  fa le prove generali della stagione turistica: i parchi divertimento sono tutti pronti ad accogliere gli ospiti, gli stabilimenti balneari aprono gli ombrelloni, i ristoranti e bar allestiscono i loro dehors, verande e pedane all’aperto, e non c’è che l’imbarazzo della scelta, lungo i 110 km di costa e nell’entroterra, tra gli...

Leggi tutto ...

La Dea Athena al MUAC Museo archeologico Castro

 

Dall’età del Bronzo al periodo messapico, passando dai Romani e bizantini. Un gioiello con vista mare da busto minervavisitare

 

Riaperto nell’estate 2016, dopo una completa ristrutturazione, il nuovo Museo Archeologico di Castro non smette di promettere sorprese. Del resto la bella cittadina salentina sorge su un’area che custodisce importantissime testimonianze del passato. L’allestimento, curato da esperti sotto la supervisione della Soprintendenza di Taranto, si sviluppa ormai su tutto lo spazio interno del suggestivo Castello aragonese .
Il museo nasce nel 2009 come piccola esposizione per raccogliere i primi rinvenimenti di quegli anni in una ridotta saletta intorno al famoso bronzetto della dea...

Leggi tutto ...

I Fori dopo i Fori

 

La vita quotidiana nell’area dei Fori Imperiali dopo l’antichità

 Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali

Fino al 10 settembre 2017

 

 

Il più grande “cantiere moderno dell’antichità”. L'area in cui sorgevano i Fori Imperiali, cuore antico della città di Roma e complesso architettonico unico al mondo per vastità e continuità urbanistica, è stata oggetto di un’attività di scavo, studio e ricerca straordinariamente intensa nel corso del tempo. In particolare, gli scavi archeologici realizzati negli ultimi venticinque anni hanno portato alla luce un tesoro prezioso. Il rinvenimento di un’eccezionale varietà di reperti, in alcuni casi unici, ha permesso, infatti, di ampliare le conoscenze sulle vicende del sito nel periodo...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....