Alla scoperta della “piccola Pompei francese” di Vienne

 

pavimento mosaico Vienne4°edizione dell’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad”,

il Premio promosso dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico e da Archeo

A Paestum dal 15 al 18 novembre

L’International Archaeological Discovery Award, il Premio intitolato a Khaled al-Asaad, Direttore dell’area archeologica e del Museo di Palmira dal 1963 al 2003, che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale, è l’unico riconoscimento a livello mondiale dedicato al mondo dell’archeologia e in particolare ai suoi protagonisti, gli archeologi, che con sacrificio, dedizione, competenza e ricerca scientifica affrontano quotidianamente il loro compito nella doppia veste di studiosi del passato e di professionisti a servizio del territorio.

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico e Archeo, la prima testata archeologica italiana, hanno inteso dare il giusto tributo alle scoperte archeologiche attraverso un Premio annuale assegnato in collaborazione con le testate internazionali, tradizionali media partner della Borsa: Antike Welt (Germania), as. Archäologie der Schweiz (Svizzera), Current Archaeology (Regno Unito), Dossiers d’Archéologie (Francia).

Nella 1ª edizione (2015) il Premio è stato assegnato a Katerina Peristeri per la Tomba di Amphipolis (Grecia); la 2ª edizione (2016) all’INRAP Institut National de Recherches Archéologiques Préventives...

Leggi tutto ...

IN VOLO SU PAESTUM

TORNA IL FESTIVAL DELLE MONGOLFIERE 2018

Dal 29 settembre al 7 ottobre

“Quando camminerete sulla terra dopo aver volato,

Mongolfieraguarderete il cielo perché là siete stati e là vorrete tornare.”

(Leonardo da Vinci)

Il sogno di volare accompagna la storia dell'uomo dall'antichità. Dal mito di Dedalo e Icaro in poi, molti sono i racconti e le cronache dei tentativi, generalmente fallimentari, compiuti da temerari sperimentatori. Nel secolo dell’Illuminismo, però, ci fu un evento che cambiò la storia del volo: in Francia nacquero i fratelli Montgolfier e con loro qualcosa destinato ad entrare nel mito: la Mongolfiera. Mezzo di trasporto romantico, protagonista del libro Il Giro...

Leggi tutto ...

A BIBIONE TRA LAGUNA E MARE UNA VACANZA A 360°

Tridente e Capalonga: Non solo campeggio

 2.seawell

Tra la natura si ma con tutti i comfort. Merito di un accurato lavoro iniziato alla fine degli anni '50, dal lungimirante Odino Sartori - precursore del villaggio turistico moderno - e oggi perseguito dai figli, a capo della Bibione Mare S.p.A., che hanno operato nel settore del turismo fornendo una serie di servizi che vanno ben oltre la classica vacanza in campeggio.  Le unità abitative sono uniche e progettate dall’ing. Sartori, impianti centralizzati, materiali atossici e con soffitto piu alto di quelle industriali. Queste solo alcune delle peculiarità, non indifferenti, per scegliere di trascorrere le meritate vacanze estive in queste...

Leggi tutto ...

Nella magia delle Saline di Comacchio

 

Un’estate di escursioni a piedi, in bicicletta e in barca, nel regno dei fenicotteri rosa.

image001  laboratori per produrre il sale e concerti di musica al tramonto

È un luogo magico in cui ammirare il tramonto. I colori si fanno intensi nel gioco di riflessi che dal cielo toccano l’acqua, tra il mare e il percorso del Delta del Po. Le Saline di Comacchio si trovano nel cuore del Parco del Delta del Po – Patrimonio dell’Umanità UNESCO - paradiso per naturalisti, biologi, amanti della natura, che in questa area verde scoprono un universo di biodiversità. Già dall’epoca napoleonica in questa zona ampia 600 ettari si produceva sale. Oggi è un rifugio prezioso per...

Leggi tutto ...

Da un' indagine della City University di Londra

 

IN QUALSIASI MOMENTO DELLA NOSTRA VITA VISITIAMO AL MASSIMO 25 LUOGHI

images

 

E' il risultato di un primo studio scientifico, che rivela aspetti inediti del comportamento umano

 

Secondo un nuovo studio pubblicato su Nature Human Behaviour, gli esseri umani visitano solitamente regolarmente un massimo di 25 luoghi ad ogni momento dato della propria vita.

Lo studio "Evidence for a conserved quantity in human mobility" si basa sull'analisi di 40.000 tracce mobili di individui, raccolte nel corso degli anni. Si tratta del primo studio nel suo genere teso ad analizzare come la mobilità umana evolva...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....