Conto alla rovescia… Natale a Vigevano



vigevano notturna nataliziaUn ricco programma di appuntamenti per vivere il periodo più magico dell’anno alle porte di Milano

Con l'inizio dell’Avvento e la trepida attesa delle festività di Natale, Vigevano, vivace cittadina in provincia di Pavia ma situata ad una trenitna di chilometri da Milano, si prepara con un folto programma di eventi tra attività sia per grandi che per piccini. Immersi in uno dei borghi medievali più belli d’Italia, si potrà godere di un’atmosfera gioiosa pattinando sul ghiaccio, assaggiando piatti tipici, divertendosi tra laboratori creativi e, per i piu sportivi, correndo.
Di seguito il programma :

Torre del Bramante (2-9-16 dicembre 2017)
Il 2 dicembre, in occasione dell’inaugurazione ufficiale dell’Infopoint Vigevano presso il Castello, tutti sono attesi alla Torre del Bramante per la visita guidata gratuita al Palazzo dei Duchi, alle ex prigioni e alla Falconiera. Un’opportunità unica per visitare le splendide sale e gli spazi interni della corte sforzesca rimasti chiusi al pubblico per oltre 600 anni. Dicembre è il mese perfetto per visitare Vigevano, una città progettata ad arte, e passeggiare nella bellissima cornice rinascimentale di Piazza Ducale, andando alla scoperta della Torre del Bramante che, il 9 e il 16 dicembre, sarà eccezionalmente aperta anche la sera dalle 20 alle 22.

Pattinaggio e spettacoli di animazione (2 dicembre 2017-15 gennaio 2018)
Il 2...

Leggi tutto ...

ODISSEE A TORINO

 

Diaspore, invasioni, migrazioni,viaggi e pellegrinaggipalazzo madama
alla Corte Medievale del Palazzo Madama di Torino


Dal 16 novembre al 19 febbraio 2018


L’esposizione, ideata dal direttore di Palazzo Madama Guido Curto e curata insieme agli storici dell’arte del museo, racconta il cammino dell’Umanità sul pianeta Terra nel corso di una Storia plurimillenaria. In mostra un centinaio di opere provenienti dalle raccolte di Palazzo Madama e da vari musei del territorio e nazionali: dipinti, sculture, ceramiche antiche, reperti etnografici e archeologici, oreficerie longobarde e gote, metalli ageminati e miniature indiane, armi e armature, avori, libri antichi, strumenti scientifici e musicali, carte geografiche, vetri...

Leggi tutto ...

Dai luoghi della Grande Guerra alle città d’arte

Friuli Venezia Giulia, l’autunno è la stagione migliore per le visite guidate

Visite GG Paolo Da PozzoPromoTurismoFVG propone al turista un ricco ventaglio di percorsi autunnali accompagnati da guide esperte

 

A cent’anni dai fatti della Prima Guerra Mondiale e della battaglia di Caporetto, ricordata a Cividale del Friuli con importanti celebrazioni, il Friuli Venezia Giulia conserva ancora le tracce di questa vicenda storica che ha cambiato il volto dell’intera Europa. Oggi si possono visitare i luoghi delle battaglie, ripercorrere i camminamenti, ammirare le imponenti costruzioni militari. Tutta la regione è disseminata di sacrari, ossari, cimiteri di guerra, monumenti e musei che costituiscono...

Leggi tutto ...

Bologna svela un tesoro nascosto rimasto chiuso per lungo tempo

 

PRIMA APERTURA PUBBLICA: "Nel segno di Manara. Antologica del fumettista Milo Manara" fino al 21 gennaio 2018

5. Palazzo Pallavicini Bologna ha aperto al grande pubblico l’incantevole Palazzo Pallavicini, dimora settecentesca di proprietà privata, ubicata in via San Felice 24 a pochi passi dalle Due Torri e da Piazza Maggiore, allo scopo di ospitare prestigiosi eventi culturali: un tesoro nascosto rimasto chiuso per troppo tempo e in via di restituzione alla città, quale vero e proprio contenitore di arte e cultura al pari dei più illustri palazzi bolognesi.

Il progetto, (già presentato all’inizio estate 2017) è curato della Pallavicini S.r.l, composta da Chiara Campagnoli, Deborah Petroni e...

Leggi tutto ...

A RACCONIGI IL MONDO

racconigiTUTTI AL CASTELLO DEI SAVOIA: DALLA RUSSIA AL PORTOGALLO CON UNA SOSTA IN GIAPPONE

Si inizia domenica 22 ottobre: il Castello ricorda la visita dello zar Nicola II Romanov, avvenuta il 23 ottobre 1909, proponendo nel percorso di visita momenti teatrali dedicati alla preparazione della residenza e all’accoglienza dello zar, a cura del gruppo storico Historia Subalpina. Sin dalla scalinata d’onore si entrerà quindi nell’atmosfera frenetica dei preparativi, entrando nel salone d’Ercole si scopriranno i segreti dell’etichetta e del cerimoniale, il “dress code” di dame e cavalieri, ma anche le disposizioni per le livree dei valletti e per le uniformi dei militari ammessi alla presenza dello zar...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....