Luci sulla città di Torino

PIAZZA CASTELLO ILLUMINATA DA UNA NUOVA LUCE CHE VALORIZZA L'ARCHITETTURA E RISPETTA L’AMBIENTE

prefettura e Teatro Regio 1
E' stata completata la riqualificazione tecnologica e il rinnovo dell'impianto di illuminazione architettonica da parte di Iren. Si è accesa, infatti, da qualche giorno, la nuova illuminazione architettonica di piazza Castello realizzata da Iren Smart Solutions, società del Gruppo Iren, su incarico della Città di Torino. Duplice l'obiettivo dell'intervento: da un lato un miglioramento della resa artistica della luce in una delle piazze più belle d'Italia, dall'altro un risparmio energetico rispetto al consumo precedente, nell'ottica di una sempre crescente sostenibilità ambientale.

La piazza centrale di Torino disponeva già di alcuni impianti di illuminazione finalizzati a valorizzare le opere e gli eleganti edifici storici, realizzati in occasione delle Olimpiadi invernali del 2006.

Gli interventi portati a termine nelle scorse settimane hanno invece coinvolto la maggior parte delle strutture presenti sulla piazza: per quanto riguarda Palazzo Madama è stata implementata una nuova illuminazione della Casaforte degli Acaja grazie all'installazione di 12 nuovi apparecchi. La restante parte del palazzo sarà oggetto di un successivo intervento, nel momento in cui saranno terminati i lavori di restauro ora in corso e che impediscono il posizionamento di ulteriori fonti luminose.

Palazzo Giunta e San Lorenzo

Per quanto riguarda la chiesa di S...

Leggi tutto ...

Pernottare gratis in hotel per cenare nel ristorante stellato



FUGA ROMANTICA A FIRENZE: Firenze

 Al Brunelleschi Hotel camera in omaggio prenotando una cena presso il Ristorante Santa Elisabetta


brunelleschi ristorante Il Ristorante Santa Elisabetta sceglie di sognare e di far sognare i suoi ospiti. Non è la scelta più facile, ma è quella più coerente con la vocazione dell’indirizzo gourmet del Brunelleschi Hotel di Firenze. Fresco di stella Michelin con l’Executive Chef Rocco De Santis, il ristorante al primo piano della torre bizantina della Pagliazza è da sempre un’icona di charme, romanticismo, privacy e buon gusto. Fino al 24 novembre propone un’offerta vantaggiosa per vivere un’esperienza indimenticabile e supportare la ristorazione...

Leggi tutto ...

INNOVATIVI PROGETTI PER PROMUOVERE IL TURISMO CULTURALE AL WTE

A ROMA IL SALONE MONDIALE DELLE CITTA' E DEI SITI UNESCO 2020

WTE Unesco 2020 1

Si è concluso a Roma, dopo tre giorni di lavori, l'appuntamento 2020 del WTE, il Salone Mondiale delle Città e dei Siti Unesco, il primo evento mondiale post pandemia dedicato all’incontro tra domanda e offerta turistica. L'evento, svoltosi negli spazi dell'hub culturale WeGil di Trastevere, è stato organizzato da M&C Marketing Consulting in collaborazione con la Regione Lazio e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, del MIBACT, dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale dal BTO Educational, dell'ENIT, della FIAVET, di Confindustria Alberghi e di Federalberghi Roma.

E' stata una vetrina dei...

Leggi tutto ...

Nel Pollino le Terre del Ben-essere

 Nel cuore del Pollino, a Francavilla in Sinni, presentato il Progetto Terre del Benessere: "Un Progetto che ha tutte le carte in regola per attrarre presenze turistiche e per accrescere l’occupazione e l’economia locale dei centri del Parco"

muccheArrivarci non è semplice. Ma i piccoli disagi del viaggio verranno presto dimenticati appena lo sguardo si poserà tra le bellezze naturalistiche del Parco Nazionale del Pollino, completamente immerso nella natura incontaminata, una delle riserve protette più vaste d’Europa, la prima in Italia, a cavallo tra la Basilicata e la Calabria. L’unico Parco che comprende 2 Regioni, 3 Province (Potenza, Matera e Cosenza) e quasi 60 Comuni.
Panorami suggestivi...

Leggi tutto ...

Nell’estate del Covid, si cercano località diverse

Ampi spazi, tra alberghi diffusi, glamping, chalet sul lago, strutture nel vigneto o sul mare selvaggio

Ricci Hotels Yoga Credit Julien Zaccardi
E' un'estate particolare, questa del 2020, un anno che ha cambiato le nostre abitudini. Il richiamo della natura è più forte che mai. E in tema di vacanze - soprattutto dopo il lockdown - sono sempre più ambite le località immerse nel verde e lontane dai centri affollati, borghi fuori dalle solite rotte, destinazioni incastonate tra le montagne, dove dedicarsi ai cammini nei boschi, alle attività tra le vette e ritrovare la connessione con l’ambiente. È questo il momento per riscoprire luoghi isolati geograficamente, ma autentici, con spazi aperti, pochi posti, ma un grande senso di...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....