Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito

 

Torna il festival della città di Verona

Tra i protagonisti

Paolo Sorrentino, Luigi Lo Cascio, Umberto Galimberti, Bernard-Henri Lévy,

Massimo Cacciari, Philippe Daverio

 

Una settimana nel segno della bellezza come avventura del pensiero: dall’1 al 7 giugno torna in scena a Verona il Festival della Bellezza, manifestazione intitolata ai “Maestri dello Spirito” in riferimento ai grandi protagonisti della storia culturale e artistica della città, da Dante a Shakespeare, da Goethe a Mozart.

A questi ed altri artisti è dedicato il festival, con eventi ideati per la manifestazione in format teatrale, con musica dal vivo, filmati. Doppio appuntamento giornaliero (alle 18.30 e alle 21.30), in luoghi carichi di fascino e tradizione, il Teatro Romano (8 eventi) e il rinascimentale Giardino Giusti.

Apre Bernard-Henri Lévy con una riflessione sui vertici letterari che hanno segnato l’antropologia spirituale dell’Europa, Dante e Baudelaire, Goethe e Kafka, chiude Massimo Cacciari su Re Lear, capolavoro shakespeariano sull’ambivalenza dei sentimenti tra eros e potere. Tra questi due poli, riflessioni e spettacoli di alcune tra le personalità di maggiore talento e originalità della nostra cultura: dallo sguardo intrigante di Philippe Daverio sui protagonisti della grande stagione delle avanguardie, alla verve di Alberto Arbasino sullo star system della cultura del novecento; dalla satira letteraria di Michele Serra, all’introspezione filosofica di Umberto Galimberti sulla duplicità della vita tra Schopenhauer, Nietzsche e Freud. Guest star Paolo Sorrentino, tra i più celebrati artisti internazionali, intervistato al Teatro Romano da Beppe Severgnini, con proiezione di sequenze dei suoi film. Molto presente la settima arte: tra gli ospiti, due tra i maggiori protagonisti del nostro cinema d’autore, Jasmine Trinca e Luigi Lo Cascio; Fabrizio Gifuni con un suo spettacolo teatrale porta in scena il grande fascino della lingua di Carlo Emilio Gadda. Completa le espressioni artistiche la musica: il violoncellista Mario Brunello, nella Corte d’Onore di Giardino Giusti in cui fu ospite Mozart, si esibisce in un dialogo-concerto sull’armonia di musica e silenzio da Bach a Cage; al Teatro Romano concerto con la poetica rock dall’irruenza intimista di un protagonista della nostra canzone d’autore, Luca Carboni.

I prezzi sono popolari, come si addice a un festival: 8 euro a evento, 15 la gradinata e 25 la platea per il concerto di Luca Carboni. L’abbonamento che dà diritto al posto riservato nelle prime file in ogni evento è di 90 euro (40 per i soci Idem); può essere prestato, non è nominale. Per gli studenti sconti del 30%. Biglietti presso Verona Box Office e circuito Geticket.

Promossa dal Comune di Verona, la manifestazione è organizzata dall’associazione culturale Idem (per gli associati 7 eventi omaggio e sconto del 50% negli altri; adesione 40 euro, 20 per gli studenti presso il Verona Box Office e la Libreria Antiquaria Perini a Verona).

Direttore artistico del festival è Alcide Marchioro.

Per informazioni: www.festivalbellezza.it

 La Redazione

 

 

 

 

 

 

Cerca

In Rete con ....