VALLE DEL CHIESE, LOCATION D’ECCEZIONE PER IL THRILLER ALPINO “LA FORESTA DI GHIACCIO”

valle delle chiese

La Valle del Chiese si trasforma in set cinematografico, in occasione delle riprese del film “La Foresta di Ghiaccio” del regista Claudio Noce, prodotto da Rai Cinema e Ascent Film e sostenuto dalla Trentino Film Commission e dal MIBAC, con la collaborazione del Consorzio Turistico Valle del Chiese e dei Comuni di Daone, di Roncone e di altri Comuni della valle.


 Lo scenario è quello della imponente diga di Malga Bissina, in Val di Daone – una laterale della Valle del Chiese – ai piedi delle cime del Gruppo dell’Adamello, già immortalata in uno dei suoi primi documentari dal regista Ermanno Olmi.
Un paesaggio alpino idilliaco (siamo nel settore più occidentale del Parco Naturale Adamello Brenta) che però viene turbato da un mistero: una strana sparizione che sfocerà in uno scontro tra un giovane tecnico giunto fin lassù per riparare un guasto elettrico, e interpretato da Domenico Diele, uno dei più promettenti volti del cinema italiano, e due fratelli che vivono e lavorano nella zona, interpretati da Emir Kusturica, questa volta nei panni di attore e per la prima volta protagonista di un film italiano, e Adriano Giannini. Quando il giovane tecnico comprende l’origine dei segreti nascosti nel cuore della valle, le tensioni esplodono e comincia un gioco di specchi deformanti in cui nessuno è immune dal sospetto, neppure Lana, una zoologa esperta di orsi, interpretata da Ksenia Rappoport.
E’ questa in estrema sintesi la trama di “La Foresta di Ghiaccio” del regista Claudio Noce, già autore di “Good Morning, Aman” (presentato nel 2009 alla Mostra del Cinema di Venezia e vincitore di numerosi premi a livello nazionale e internazionale), le cui riprese sono iniziate  in alcune località della Valle di Daone.

La Redazione

Cerca

In Rete con ....