Adotta un pistacchio: quell'albero porterà il tuo nome


 Con il progetto Fustuq la pasticceria Bonfissuto vuole ricostruire un antico pistacchieto siciliano

Al via la campagna di crowdfunding internazionale

pistacchio


Si chiama Fustup il progetto di crowdfunding che lanciano i due giovani fratelli Vincenzo e Giuliano Bonfissuto della omonima Pasticceria di Canicattì, in provincia di Agrigento. Nel cuore della Sicilia meno conosciuta hanno trovato delle piante di pistacchio di una specie autoctona in stato di semi abbandono che vogliono riportare alla vita per creare il primo pistaccchieto della zona, a km zero rispetto al laboratorio di produzione, 800 mq in aperta campagna, immersi tra vigneti e mandorleti.

dolce al pistacchio

Attraverso il crowfunding sulla piattaforma internazionale Kickstarter.com (al link https://www.kickstarter.com/projects/bonfissuto/fustuq-adottaunpistacchio) che inizia il 1 agosto, l'obiettivo è quello di impiantare le prime 70 piante di pistacchio, rendendo uno dei loro dolci più iconici, il panettone al pistacchio, a chilometro zero e completamente autosufficienti nella coltivazione e produzione.

Ci sono almeno 10 tipologie di modalità per sostenere il progetto: dalla semplice donazione libera, a un minimo di 30 euro per ricevere a casa (e in tutto il mondo) il loro lievitato al pistacchio fino a 1000 euro per adottare un massimo di 70 piante di pistacchio (che riporterà una targhetta con il nome del donatore per ogni albero), un omaggio di 12 panettoni e un'esclusiva...

Leggi tutto ...

ANNA TORTORA E' LA VINCITRICE DEL CONTEST SUPPLITIAMO

ROMA, FESTA GRANDE AL SUPPLIZIO DI ARCANGELO DANDINI PER LA PREMIAZIONE DEL CONTEST SUPPLITIAMO IDEATO DA LUCA PUZZUOLI DI RISATE & RISOTTI

anna tortora
Con un delicato supplì al profumo di mare era stata la giornalista e food blogger romana Anna Tortora ad aggiudicarsi il podio di "SuppliTiAmo" il concorso promosso da "Risate & Risotti" per rendere un po' meno duri i giorni del lockdown. Nessuno, allora, lo potè gustare a causa dell'isolamento obbligato, ma attraverso il web si poteva immaginarne il sapore, leggendo e rileggendo la ricetta puntualmente descritta.

E neppure la sua autrice e gli altri finalisti poterono essere incoronati con il meritato alloro. Ora finalmente, tra flashes e tintinnar di calici, il debito...

Leggi tutto ...

Ritornano le Serate gastronomiche recchesi

In arrivo, “in versione” estiva, le più famose serate d’Italia

Aperture straordinarie prolungate fino alle ore 21 dei commercianti di Recco

Focaccia di Recco IGP FC

Le “Serate”, il cui tradizionale inizio era previsto lo scorso 1°marzo, purtroppo sono state bruscamente interrotte  con l’emergenza epidemiologica COVID-19 e definitivamente troncate dal Decreto del 10 marzo che imponeva la chiusura dei ristoranti alle h 18,00, sostituito subito dopo dal successivo che imponeva la chiusura totale, lasciando i ristoratori recchesi frastornati e depauperati di una loro consuetudine lunga ben 45 anni, tutti gli anni a febbraio a marzo, le loro “Serate”.

Per i ristoratori recchesi la cosa è stata...

Leggi tutto ...

Torna Stragusto in versione “smart”


Locandina il 24, 25 e 26 luglio 2020 a Trapani si celebra il cibo da strada e della tradizione

Un'edizione “diffusa” che coinvolge i ristoranti del centro storico

 Torna dal 24 al 26 luglio 2020 Stragusto. Il Festival del cibo da strada e dei mercati, ormai giunto alla sua dodicesima edizione, non poteva far mancare la sua festosa presenza anche quest'anno, ma con una formula particolare, nel pieno rispetto delle misure di contenimento del Covid19 e a sostegno dei ristoratori del territorio.

Quest'anno, infatti, Stragusto si sposta da Piazza Mercato del Pesce direttamente all'interno dei ristoranti aderenti che proporranno pietanze da asporto create per l'occasione ed ispirate allo street food nazionale e internazionale e...

Leggi tutto ...

I consigli degli esperti dell’Osservatorio Grana Padano per migliorare le difese immunitarie e ridurre il rischio di reinfezione da COVID 19

COME CAMBIARE LO STILE DI VITA DOPO IL LOCKDOWN

alimentazione dopo il lockdown

E si riparte. Molte aziende hanno riaperto e in tanti sono rientrati al lavoro con un ripristino dei contatti sociali che potrebbe favorire il rischio di nuovi contagi: rischio che si può arginare rispettando il distanziamento sociale e l’uso di guanti e mascherine, insieme ad una ottimale capacità di difesa del sistema immunitario.

Il benessere immunitario dipende anche da alimentazione, stile di vita e costituzione individuale. La Dott.ssa Michela Barichella, Presidente di Brain and Malnutrition e Claudio Maffeis, Professore di Pediatria all’Università di Verona, esperti dell’Osservatorio Grana Padano (OGP), propongono alcune raccomandazioni che...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....