ROMA, BRUNCH AL ROOF GARDEN L’ULIVETO DELL’HOTEL DIANA

 

Hotel Diana Roof Garden L Uliveto Roma D Appollonio Photography 1 Fino a tutto ottobre al roof garden l’Uliveto al settimo piano dell'Hotel Diana di Roma, vero e proprio giardino a cielo aperto con vista sulla città, c'è l'appuntamento con il brunch a cura dello Chef Alessandro Pinca.

In questo salotto verde con tante piante di olivo, vicino al Teatro dell’Opera e alla Stazione Termini, tutte le domeniche fino alla fine di ottobre, il brunch sarà servito esclusivamente al tavolo per rispettare le recenti norme igienico-sanitarie e garantire il distanziamento sociale. Un'oasi di pace e relax è in particolare nella torretta con vista panoramica, ideale per un esclusivo brunch a due, in assoluta privacy.

 

Varia è l'offerta enogastronomica e le proposte tengono conto di svariati gusti e attenzioni alle particolari esigenze. Dalle 12.00 alle 15.00, gli ospiti possono scegliere una portata tra sei diverse proposte e un dessert tra i tre creati dallo chef.

Questa è un'ipotesi di menu, che potrà subire variazioni secondo la disponibilità del mercato o le esigenze del cliente: Nodino di bufala artigianale di “Casabianca” di Fondi con crudo di Bassiano 18 mesiHotel Diana Roof Garden L Uliveto Roma D Appollonio Photography 2 oppure Insalata ricca songino, rucola, pomodori, tonno, uova, olive oppure Zuppa di fagioli del Purgatorio del Lazio, crostone di pane di Genzano e broccoletto a foglia spadellato oppure Tonnarelli artigianali cacio e pepe con pecorino romano buccia nera oppure Cheeseburger & french...

Leggi tutto ...

Qualcosa sta cambiando nel mondo del caffè

 

Enrico Meschini presidente CSCEnrico Meschini, presidente dell’associazione Caffè Speciali Certificati, osserva i cambiamenti in atto nel mondo del caffè, orientati alla qualità. Un invito a riconoscere il giusto ai produttori, soffocati dai prezzi troppo bassilogotipo espresso 01

Nel mondo del caffè dell’Italia del post lockdown qualcosa sta cambiando: cresce la polarizzazione del mercato tra i prodotti di fascia bassa e alta, con interessanti prospettive positive per questi ultimi. È un fenomeno che ha più motivazioni. Dalle riuscite operazioni di marketing di grandi nomi del settore (per i quali tuttavia il peso del prodotto di qualità è per lo più irrisorio), alla curiosità suscitata dai tanti...

Leggi tutto ...

A Grosseto tutti i sapori della Sicilia

A "IL CARRETTINO" DI GROSSETO LE PROPOSTE DI ANDREA GRECO, PIONIERE DEL GLUTEN FREE

cassata

A "Il Carrettino", pasticceria e ristorante, i peccati di gola meritano piena assoluzione e soprattutto regalano anche ai più golosi leggerezza e benessere. Cannoli di ricotta freschissima, soffici brioches con gelato, cassatelle, sfincioni, arancine di riso, panelle di farina di ceci , e ancora, pasta alla Norma e alle sarde, lasagne al pistacchio, dove il pregiato frutto di Bronte è anche nell'impasto, involtini di pesce spada e una caponata dal perfetto equilibrio dolce-salato.

ag dolci C'è tutto il buono della Sicilia in questi due locali di Grosseto, la città maremmana dove il titolare Andrea Greco, palermitano, si...

Leggi tutto ...

Massimo Bottura con le stelle della cucina al circo mercato di ‘Al Meni’

almeni 25 27 settembre 2020

Per la prima volta nel centro storico di Rimini

Novità di questa settima edizione: la reunion degli chef stellati di Rimini Street Food per una jam session dedicata alla ‘piada d’autore’

 

 

Dal 25 al 27 settembre 2020 il cuore della città ospita il circo 8 ½ dei sapori, fra showcooking stellati, streetfood d’autore, mercati dedicati ai prodotti d’eccellenza del territorio, labstore di artigiani, incontri e laboratori curati da Slow Food e una cena spettacolo nel centenario artusiano.
Massimo Bottura, 12 chef stellati emiliano-romagnoli e 12 talenti della gastronomia italiana contemporanea tornano a Rimini per “Al Meni”, l'evento gastronomico che riesce a fare...

Leggi tutto ...

Adotta un pistacchio: quell'albero porterà il tuo nome


 Con il progetto Fustuq la pasticceria Bonfissuto vuole ricostruire un antico pistacchieto siciliano

Al via la campagna di crowdfunding internazionale

pistacchio


Si chiama Fustup il progetto di crowdfunding che lanciano i due giovani fratelli Vincenzo e Giuliano Bonfissuto della omonima Pasticceria di Canicattì, in provincia di Agrigento. Nel cuore della Sicilia meno conosciuta hanno trovato delle piante di pistacchio di una specie autoctona in stato di semi abbandono che vogliono riportare alla vita per creare il primo pistaccchieto della zona, a km zero rispetto al laboratorio di produzione, 800 mq in aperta campagna, immersi tra vigneti e mandorleti.

dolce al pistacchio

Attraverso il crowfunding sulla piattaforma internazionale Kickstarter.com...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....