ROMA, BRUNCH AL ROOF GARDEN L’ULIVETO DELL’HOTEL DIANA

 

Hotel Diana Roof Garden L Uliveto Roma D Appollonio Photography 1 Fino a tutto ottobre al roof garden l’Uliveto al settimo piano dell'Hotel Diana di Roma, vero e proprio giardino a cielo aperto con vista sulla città, c'è l'appuntamento con il brunch a cura dello Chef Alessandro Pinca.

In questo salotto verde con tante piante di olivo, vicino al Teatro dell’Opera e alla Stazione Termini, tutte le domeniche fino alla fine di ottobre, il brunch sarà servito esclusivamente al tavolo per rispettare le recenti norme igienico-sanitarie e garantire il distanziamento sociale. Un'oasi di pace e relax è in particolare nella torretta con vista panoramica, ideale per un esclusivo brunch a due, in assoluta privacy.

 

Varia è l'offerta enogastronomica e le proposte tengono conto di svariati gusti e attenzioni alle particolari esigenze. Dalle 12.00 alle 15.00, gli ospiti possono scegliere una portata tra sei diverse proposte e un dessert tra i tre creati dallo chef.

Questa è un'ipotesi di menu, che potrà subire variazioni secondo la disponibilità del mercato o le esigenze del cliente: Nodino di bufala artigianale di “Casabianca” di Fondi con crudo di Bassiano 18 mesiHotel Diana Roof Garden L Uliveto Roma D Appollonio Photography 2 oppure Insalata ricca songino, rucola, pomodori, tonno, uova, olive oppure Zuppa di fagioli del Purgatorio del Lazio, crostone di pane di Genzano e broccoletto a foglia spadellato oppure Tonnarelli artigianali cacio e pepe con pecorino romano buccia nera oppure Cheeseburger & french...

Leggi tutto ...

Qualcosa sta cambiando nel mondo del caffè

 

Enrico Meschini presidente CSCEnrico Meschini, presidente dell’associazione Caffè Speciali Certificati, osserva i cambiamenti in atto nel mondo del caffè, orientati alla qualità. Un invito a riconoscere il giusto ai produttori, soffocati dai prezzi troppo bassilogotipo espresso 01

Nel mondo del caffè dell’Italia del post lockdown qualcosa sta cambiando: cresce la polarizzazione del mercato tra i prodotti di fascia bassa e alta, con interessanti prospettive positive per questi ultimi. È un fenomeno che ha più motivazioni. Dalle riuscite operazioni di marketing di grandi nomi del settore (per i quali tuttavia il peso del prodotto di qualità è per lo più irrisorio), alla curiosità suscitata dai tanti momenti di informazione-formazione sui social durante la sosta forzata in cui anche CSC ha fatto la sua parte, all’ampio ricorso, nel periodo della chiusura dei locali, all’acquisto online anche di caffè di pregio.

Nel 2021 Caffè Speciali Certificati compirà i suoi primi 25 anni di impegno totale nei confronti del caffè di qualità. "Siamo stati pionieri degli specialty: li selezioniamo e certifichiamo per i torrefattori nostri affiliati che auspichiamo possano essere sempre più numerosi. Ad essi assicuriamo una caratteristica fondamentale: la costanza qualitativa del prodotto, anno dopo anno. Spesso ci siamo sentiti voci soliste nel richiamo alla qualità, talvolta ci siamo...

Leggi tutto ...

Massimo Bottura con le stelle della cucina al circo mercato di ‘Al Meni’

almeni 25 27 settembre 2020

Per la prima volta nel centro storico di Rimini

Novità di questa settima edizione: la reunion degli chef stellati di Rimini Street Food per una jam session dedicata alla ‘piada d’autore’

 

 

Dal 25 al 27 settembre 2020 il cuore della città ospita il circo 8 ½ dei sapori, fra showcooking stellati, streetfood d’autore, mercati dedicati ai prodotti d’eccellenza del territorio, labstore di artigiani, incontri e laboratori curati da Slow Food e una cena spettacolo nel centenario artusiano.
Massimo Bottura, 12 chef stellati emiliano-romagnoli e 12 talenti della gastronomia italiana contemporanea tornano a Rimini per “Al Meni”, l'evento gastronomico che riesce a fare sintesi autentica tra cuochi, idee e prodotti di qualità, messi attorno allo stesso tavolo dallo chef che ha scalato le vette del mondo.
Il circo 8 e ½ dei sapori quest’anno, per la prima volta, propone una speciale edizione nel cuore della città di Rimini, in una Piazza Cavour e nel vicino giardino delle Mimose trasformate dalle circensi atmosfere felliniane, nell’anno del centenario dalla nascita e nei luoghi del centro storico dove il Maestro ha dato vita a quel circo di poesia che racconta ne I Clowns, proprio nei luoghi in cui lo aveva immaginato e dove presto sorgerà il Museo internazionale a lui dedicato.

al meni

Protagoniste di questa festa saranno sempre loro: ‘le mani’ (‘Al...

Leggi tutto ...

IL LUGANA PARLA TEDESCO

 

Il Consorzio sarà protagonista di ben 4 eventi in una settimana a Monaco, Amburgo e Vienna. Tiene l’export in Germania ma cambia la domanda

Bottiglie

 Gli impegni internazionali del Lugana ripartono dalla Germania. Non poteva essere altrimenti per la DOC che da sempre vede i tedeschi come i maggiori appassionati al mondo e che esporta nei paesi di lingua germanica circa il 40% del totale della produzione. A partire da lunedì 7 settembre, per una settimana, il Consorzio sarà protagonista di 4 appuntamenti che faranno tappa ad Amburgo, Monaco e Vienna.

“La scelta di focalizzarsi sul mercato interno e sul centro Europa è dettata non solo dagli evidenti limiti imposti agli spostamenti internazionali, ma dalla effettiva potenzialità che risiede nei mercati di prossimità che hanno dimostrato, negli anni, una grande continuità e fidelizzazione – afferma il Direttore del Consorzio Andrea Bottarel –. E’ necessario continuare a presidiare i mercati esteri, intercettando i mutamenti in atto anche in paesi come la Germania, mercato storicamente “conservatore”, molto orientato al valore e a prezzi convenienti, dove invece si registra un'accelerazione alla tendenza verso marchi più ambiziosi e rivolti al consumatore, promossi sui social media e venduti attraverso l’ e-commerce, come emerge da una recente indagine di Wine Intelligence. Abbiamo perciò bisogno di innovare la...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....