L’EGITTO PRONTO ALLA RIPRESA


Determinato a tornare a fare i numeri del passato in termini di turisti, l’Egitto si è presentato alla Bit 2012 con grande forza e energia. A portare un messaggio positivo per il futuro è stato Mounir Fakhri Abdel Nour, Ministro del Turismo egiziano, che ha riunito operatori e stampa nel corso di un incontro svoltosi al Principe di Savoia di Milano. Il 2012 si apre quindi all’insegna dell’ottimismo e di importanti progetti. «Guardiamo avanti con fiducia e determinazione. Il nostro obiettivo primario è difendere il processo democratico del nostro Paese – ha dichiarato il ministro Abdel Nour – La nostra ambizione è arrivare al 2017 con circa 30 milioni di turisti aumentando la capacità degli aeroporti, dei porti e degli hotel».
«I media amplificano in modo eccessivo gli avvenimenti – continua–Al di là dell’epicentro costituito da piazza Tahrir, infatti, la situazione è sempre stata sicura e sotto controllo. Le mete turistiche per eccellenza come il Mar Rosso, Luxor, Assuan, le oasi, il deserto occidentale, sono tranquille e non ci sono mai stati problemi. Il Paese sta procedendo con il percorso elettorale come stabilito e a maggio avremo un nuovo Parlamento e un nuovo Presidente della Repubblica».
Tra i progetti più significativi figura la conversione di Sharm El Sheikh in una “green town”. Attualmente sono in fase di trasformazione 40 hotel ma nei prossimi dieci anni l’intera destinazione del Mar Rosso diventerà eco sostenibile. «L’Egitto sta attraversando un periodo...

Leggi tutto ...

Polonia più vicina a Bologna

cracovia Cracovia, Wroclaw e Katowice, tre importanti città polacche, sono collegate con Bologna da diversi voli regolari operati dalla compagnia aerea Ryanair.
Un’ opportunità di rilievo per le tre città polacche, ma anche per Bologna e le emiliane limitrofe (Modena, Ferrara e Reggio che non possiedono uno scalo aereo).
Cracovia è una delle città europee più conosciute, ricca di monumenti ed opere d’arte, senza contare le imponenti strutture ricettive nei dintorni e gli stabilimenti termali. Wroclaw (Breslavia) è anch’essa una meta d’interesse culturale storico, ed il suo Teatro dell’Opera è gemellato con il Comunale di Bologna ed infine Katowice, un interessante polo industriale. Le tre città polacche rappresentano però anche un bacino di...

Leggi tutto ...

A un anno dal sisma circa 5000 opere d’arte salvate


«L’Aquila diventi patrimonio dell’UNESCO»
legamiente abruzzo
Nonostante le gravi condizioni dovute al sisma e agli innumerevoli problemi ancora persistenti, un dato positivo arriva da Legambiente e dal Dipartimento della Protezione Civile. I dati parlano di 4.950 opere d’arte recuperate e messe in sicurezza in chiese e palazzi gravemente danneggiati dal terremoto che il 6 aprile 2009 ha colpito la città dell’Aquila. Statue, dipinti, sculture, oggetti sacri e liturgici sono stati recuperati tra le macerie grazie all’impegno delle istituzioni, dei Vigili del Fuoco, delle Soprintendenze, delle forze dell’ordine e dei 350 volontari di Legambiente specializzati nella salvaguardia dei beni culturali in caso di calamità, che fin dal primo momento dell’emergenza...

Leggi tutto ...

Voglia di cultura nei giovani

colosseo                     COLOSSEO IL MONUMENTO PREFERITO
Musei e beni culturali? Sì grazie. 3-4 volte l’anno, insieme ad amici. E sempre durante un viaggio. E’ questo il quadro che emerge dal sondaggio ‘Giovani & Cultura’ realizzato da CTS (Centro Turistico Studentesco e Giovanile) che, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed in occasione della Settimana della Cultura 2010 , ha voluto fare il punto sulla fruizione tra i giovani del patrimonio storico-artistico.
Sembra essere l’interesse personale, lo studio o l’interesse generale per la località in cui si trova il bene culturale la motivazione che spinge i ragazzi ad avvicinarsi al monumento e per oltre la metà del campione viene visitato con gli amici...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....