Il miglior vino dolce d’Italia

benrye2016 Qual'è il miglior vino dolce italiano? Secondo l’Annuario dei Migliori Vini Italiani (ma non solo)  di Luca Maroni con un punteggio di 99/100 è il Passito Ben Ryé 2016 di Pantelleria.

Nella suggestiva cornice del Salone delle Fontane all’EUR (Roma), Antonio Rallo –winemaker dell’azienda di famiglia – ha ritirato il prestigioso riconoscimento attribuito al vino icona di Donnafugata, storica Azienda siciliana.2BenRye

La Guida di Luca Maroni ha recensito un totale di 8.743 vini presentati da 1.377 aziende italiane, valutandone la piacevolezza sotto il profilo dei parametri di integrità, consistenza ed equilibrio.

Eccellente la pulizia esecutiva, stupenda la freschezza; Ben Ryé 2016 – scrive Luca Maroniè uno dei migliori vini dolci dell'anno, fra i più ricchi e felpati di sempre. Chapeau!"

E’ il secondo anno consecutivo che il Passito Ben Ryé è proclamato migliore vino dolce, premiando la viticoltura eroica di Pantelleria: l’isola del sole e del vento, contraddistinta da terrazzamenti e dalla pratica agricola della vite ad alberello patrimonio Unesco.

Il Ben Ryé – insieme agli altri vini premiati – è stato in degustazione a Roma, al Salone delle Fontane, nell’ambito della kermesse di presentazione dall’Annuario.

Scheda tecnica:

donnafugata

Il Ben Ryé è il frutto di un pedoclima unico, di un lavoro faticoso, attento, certosino da parte dell’uomo e di un limitato apporto tecnologico. L’intero processo produttivo dura almeno 3-4 mesi.
Ben Ryé 2016 ha un colore dorato con luminosi riflessi ambrati. Dal bouquet molto intenso in cui spiccano le note legate all’uva passa: albicocca e scorze d’arancia candita; presenta anche delicati sentori di macchia mediterranea. Al palato offre la sua proverbiale e straordinaria freschezza che bilancia la dolcezza. Al tipico gusto dello Zibibbo appassito, si aggiungono innumerevoli altre sensazioni fruttate, di erbe aromatiche e miele. La sua complessità è arricchita da note minerali e da una lunghissima persistenza.

A tavola si sposa bene con anatra caramellata, formaggi erborinati, foie gras, pasticceria secca e cioccolato d’autore. Straordinario da solo, come vino da meditazione.Ottimo a 14°C°

Zona di produzione Sicilia Sud Occidentale - Isola di Pantelleria

Negli ultimi 25 anni Donnafugata ha recuperato circa 20 km di muretti a secco in pietra lavica nell'isola di Pantelleria, contribuendo in modo significato alla prevenzione dell’erosione dei suoli e alla tutela del paesaggio.

 www.donnafugata.it 


La Redazione

 

Cerca

In Rete con ....