VA IN SCENA LO SPIRITO… DEL NATALE

TRA GRAPPE BARRICATE E PACKAGING ORIGINALI IL DISTILLATO DI BANDIERA SI FA PROTAGONISTA SOTTO L’ALBERO

39cc8782 4f46 4805 8f7c 5a36bd0a47c9Ancora una volta il distillato simbolo del made in Italy tra le strenne più regalate

 

La corsa ai regali è entrata ufficialmente nel clou. Sempre più spesso sotto l’albero degli italiani – e non solo – fanno la loro comparsa ceste enogastronomiche ed eleganti confezioni del distillato italiano più famoso: la grappa. Un regalo che con il passare degli anni sta acquisendo a grandi passi lo status di regalo dallo stile glamour e raffinato, con il quale comunicare il proprio pensiero in modo elegante, denotando altresì di conoscere i gusti personali di chi lo riceve.

Ad andare per la maggiore, in queste festività natalizie 2017 la grappa nelle sue diverse versioni purché caratterizzata da un profilo aromatico ricco di note distintive sempre più intriganti ed appassionanti. La ricerca di una componente sensoriale emozionale va sempre più a braccetto con l’attrattività di un packaging originale ed elegante che rende la grappa una strenna di grande prestigio non solo rappresentativa di un consumo sempre più attento e raffinato, ma anche della storia di famiglie di produttori che hanno saputo distillare nelle loro grappe anche la passione e la cultura dei propri territori.

“Oggi più di sempre – sottolinea il Presidente...

Leggi tutto ...

GRANDE FESTA DELLE CANTINE COOPERATIVE A MILANO

 

VI.VITE: DOVE IL VINO PARLA LA LINGUA DI TUTTI

23844557 1778046922490276 2936502437080174340 n
Un successo oltre le aspettative, forse, quello di Vi.vite, il primo grande festival svoltosi a Milano e organizzato dall’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, le cooperative appunto che producono il 60% del vino italiano.
La manifestazione, svoltasi il 25 e 26 novembre 2017, ha visto fin dalla sua apertura una massiccia partecipazione di enoappassionati, operatori nel settore e semplici curiosi affollando per due giorni il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica di Milano. Si è dato spazio alle cantine sociali e ai territori, ai viticoltori e alle loro storie, al lavoro e alla dedizione che c’è dietro ognuna delle bottiglie prodotte.
Il segreto e...

Leggi tutto ...

MALVASIA E ZIBIBBO BIO DALLE CANTINE PELLEGRINO

 29485Pellegrino Malvasia I PRIMI VINI LIQUOROSI BIOLOGICI ITALIANIZibibbo

Sono delle Cantine Pellegrino i primi vini liquorosi a riportare, in etichetta, il marchio biologico. Due creazioni innovative che mancavano nel panorama enologico italiano. Malvasia e Zibibbo liquorosi bio, due vini pronti a rivoluzionare le abitudini del fine pasto, grazie a tecniche di produzione innovative e una nuova veste grafica che ne sottolinea l’anima contemporanea, in linea con i gusti degli appassionati di tutto il mondo.

Oggi la domanda di vini biologici è in costante crescita - afferma Benedetto Renda, amministratore delegato della Pellegrino - così come aumenta l’attenzione del consumatore, italiano e internazionale, verso i temi legati alla...

Leggi tutto ...

Arte e Vino a Donnafugata

 

Floramundi in scena presenta Carla Fracci

Eticherra FloramundiSabato 2 Dicembre alle Cantine Storiche di Marsala, la grande artista ripercorre

la propria carriera e fa da madrina al Floramundi, il nuovo vino di Donnafugata

Il tema Arte e Vino a Donnafugata, abbraccia l’intero percorso produttivo dell’azienda siciliana e sin dalle origini. Il richiamo letterario del nome, l’originalità delle sue etichette e il sodalizio con l’artista Stefano Vitale, e poi, con José Rallo, titolare dell’azienda, interprete Jazz in abbinamento a imperdibili calici di vino. Una storia imprenditoriale che ha sempre ricercato le suggestioni che l’arte può generare attorno ad...

Leggi tutto ...

Riconoscimenti per Cupertinum Antica Cantina del Salento

“Lo spirito mediterraneo più viscerale e sublime”: il Settantacinque Copertino SettantacinqueCopertinoDocDoc premiato dalla Guida L'Espresso 2018

 

Dalla Guida I Vini d’Italia de L’Espresso: “Settantacinque Copertino Rosso Riserva 2008. Siamo nel cuore del Salento, tra terre rosse e vigne ad alberello, con una cooperativa che ha il talento di esprimere in bottiglia lo spirito mediterraneo più viscerale e sublime. Seduzione di agrumi, arancia rossa, profilo balsamico e resinoso, spezie orientali e ossidazione sorvegliata. Al palato riserva entusiasmanti accelerazioni con un’acidità e un tannino fusi e reattivi, il finale con un tono ferroso e inebriante”. È un riconoscimento...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....

Visita il sito!
Visita il sito!