THE WINE NET: UNA GIORNATA ALLA SCOPERTA DEL MONDO DELLA RISTORAZIONE E DELLA GDO A VALDOBBIADENE

 

Presentata l’anteprima della ricerca IRi sul mondo della GDO che mostra una panoramica sul canale nei primi 4 mesi del 2019 e una survey sulla carta dei vini al ristorante

 valdobbiadene

The Wine Net, la prima rete di cooperative italiane nata nel 2017, ha organizzato la seconda giornata annuale dedicata a far conoscere questa interessante rete di imprese della cooperazione e approfondire i principali temi che oggi coinvolgono la realtà nel mercato nazionale e internazionale.
Lunedì 20 maggio 2019 l’appuntamento si è svolto presso la Cantina Produttori di Valdobbiadene - Val D’Oca, dove erano presenti le sei aziende della rete nata nel 2017 con l’intento di unire il meglio della cooperazione italiana, che hanno affrontato in questa seconda edizione (la prima in novembre è stata in Valpolicella) tematiche importanti legate alla distribuzione dei prodotti, sia dal punto di vista del settore Horeca che GDO.
Una giornata tra degustazioni e incontri per presentare la storia e l’identità produttiva delle sei cooperative italiane che hanno dato vita a The Wine Net: Cantina Valpolicella Negrar (Veneto), Cantina Produttori di Valdobbiadene - Val D’Oca (Veneto), Cantina Pertinace (Piemonte), Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano (Toscana), CVA Canicattì (Sicilia), Cantina Frentana (Abruzzo).
Oggi abbiamo trovato diversi spunti di riflessione e scenari evolutivi della...

Leggi tutto ...

UNIVERSO PROSECCO: LE TRE DENOMINAZIONI INSIEME A VINITALY

A Verona dal 7 al 10 aprile 2019

bicchiereAsoloNel nuovo stand spazio alla discussione di temi legati alla storia, alla tutela e alla sostenibilità del territorio

Consorzio Vini Asolo Montello, Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e Consorzio di Tutela Prosecco DOC si presentano insieme nel nuovo stand Universo Prosecco (pad. 4 stand B4): anche quest’anno le tre Denominazioni hanno scelto Vinitaly per celebrare i traguardi raggiunti, che per quanto riguarda il 2018 sono andati ben oltre le attese permettendo alle tre Denominazioni di affermarsi sempre di più in Italia e sui mercati internazionali, e per lanciare nuove sfide future. Per il secondo anno consecutivo, quindi, oltre alle singole e...

Leggi tutto ...

Il miglior vino dolce d’Italia

benrye2016 Qual'è il miglior vino dolce italiano? Secondo l’Annuario dei Migliori Vini Italiani (ma non solo)  di Luca Maroni con un punteggio di 99/100 è il Passito Ben Ryé 2016 di Pantelleria.

Nella suggestiva cornice del Salone delle Fontane all’EUR (Roma), Antonio Rallo –winemaker dell’azienda di famiglia – ha ritirato il prestigioso riconoscimento attribuito al vino icona di Donnafugata, storica Azienda siciliana.2BenRye

La Guida di Luca Maroni ha recensito un totale di 8.743 vini presentati da 1.377 aziende italiane, valutandone la piacevolezza sotto il profilo dei parametri di integrità, consistenza ed equilibrio.

Eccellente la pulizia esecutiva, stupenda la...

Leggi tutto ...

A Vinitaly and the city l’apertura di uno storico luogo


PALAZZO CARLI DIVENTA LA CASA DEL VINO SOSTENIBILE E DINTORNI
palazzo carli

Inaugurazione con Katia Ricciarelli venerdi 8 aprile 2019 


È la novità del Fuorisalone di Vinitaly: il Palazzo del Vino Sostenibile e dintorni. Da un’idea del giornalista Paolo Massobrio, autore del ilGolosario, si realizza un luogo dove avverrà il massobrioracconto e l’assaggio dei vini che derivano da scelte virtuose in vigna e in cantina.

Venerdi 8 aprile 2019 alle ore 18, appena dopo l’inaugurazione di Vinitaly & the City in Piazza dei Signori, ci sarà l’inaugurazione ufficiale di Palazzo Carli, con il professor Ettore Capri dell’Università Cattolica di Piacenza che spiegherà il progetto Viva, marchio...

Leggi tutto ...

Sanpa e Cotarella: “Ventanni” di amicizia e solidarietà

 

Sanpa VINO VentanniUna nuova etichetta per celebrare il profondo legame che unisce l’enologo

Riccardo Cotarella ai ragazzi di San Patrignano

Vent’anni  fa Riccardo Cotarella arrivava per la prima volta a San Patrignano chiamato per aiutare i ragazzi della comunità a concretizzare un sogno: trasformare la cantina in una produzione vitivinicola di qualità, che potesse valorizzare ed esprimere l’identità di un territorio nel migliore dei modi. Una sfida rivoluzionaria che ha visto in due decadi trasformare gli impianti e il modo di concepire il vigneto e le tecniche di cantina.

Un percorso complesso che oggi la Comunità e Riccardo hanno voluto festeggiare con la creazione di...

Leggi tutto ...

Cerca

In Rete con ....