“Cinema! Storie, protagonisti, paesaggi” a Rovigo

 

 

 Palazzo Roverella dal 24 marzo al 1 luglio 2018

 lanciocinemacs 600x300

​ 

Rovigo, culla di quel patrimonio artistico culturale di “piccola destinazione” ha presentato in anteprima alla Bit, Borsa Internazionale del Turismo di Milano, appena conclusa, gli eventi della prossima primavera e le IDEEweekend tematiche pensate da Rovigo Convention & Visitors Bureau che continua la sua intensa attività di promozione per far conoscere le ricchezze di Rovigo e del Delta del Po.

Dopo il successo della mostra “Secessioni d’Europa” che ha portato a Palazzo Roverella ed in città ben 42.000 visitatori, le prossime iniziative vedono ancora protagonista dell’offerta turistica culturale la “Città delle rose”: piccola destinazione eppure grande scoperta per chi la sceglie come meta di destinazione per un weekend o una vacanza più lunga.

Il fitto calendario presenta anche la mostra “CINEMA! Storie, protagonisti, paesaggi” dal 24 marzo al 1 luglio Palazzo Roverella. Promossa da Fondazione Cariparo con Accademia dei Concordi e Comune di Rovigo, la rassegna, curata da Alberto Barbera, direttore della mostra del Cinema di Venezia, racconta il Delta del Po, luogo dalle mille attrazioni per i grandi nomi del cinema italiano, grazie a diversi materiali fotografici e multimediali. 

Il Cinema italiano ha sempre provato una grande attrazione per il Delta del Po, là dove il Grande Fiume crea quel magico ventaglio prima di sfociare nell’Adriatico: l​e acque, i lembi di sabbia, le piane dell’ampio Delta ​del Po​ sono diventate vere protagoniste e non semplice scenario di almeno 500 tra film, fiction e documentari. Quell’ordito di terra e acqua, capace di tingersi di mille colori e suoni, ha saputo tessere tante storie dirette da registi del calibro di Luchino Visconti, Roberto Rossellini, Giuseppe De Santis, Michelangelo Antonioni, Alberto Lattuada, Mario Soldati, Pupi Avati, Ermanno Olmi e Carlo Mazzacurati.

Il percorso si sviluppa con l’utilizzo di diversi materiali: foto di scena e del set, manifesti, locandine e materiali pubblicitari, documenti originali, sceneggiature, materiali d’archivio, video montaggi di sequenze di film, documentari e sceneggiati TV, interviste filmate ai protagonisti. “L’esposizione - sottolinea il curatore Alberto Barbera - si propone di ricostruire la storia del rapporto intenso, profondo e originale che si è instaurato in oltre ottant’anni di intensa frequentazione fra un territorio dalle caratteristiche pressoché uniche e i cineasti italiani, dando vita a opere indimenticabili destinate a rimanere nella storia del cinema”. 

IDEEweekend:www.rovigoconventionbureau.com  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Cerca

In Rete con ....