Casa Artusi fa il giro del mondo

Conti FarnesinaDal 19 al 25 novembre 2018 

Dall’Argentina al Brasile, dal Canada al Cile alla Croazia, passando per le Filippine, Stati Uniti, Romania e Tunisia. È un vero e proprio tour mondiale quello di Casa Artusi protagonista nella terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. In programma dal 19 al 25 novembre 2018 vedrà esponenti del Comitato scientifico, la responsabile della scuola di cucina, le Mariette, chef e tanti altri testimonial artusiani, in giro per il mondo a promuovere la cucina italiana di qualità e le eccellenze agroalimentari del nostro paese.

Complessivamente sono ben 25 gli eventi “artusiani” tra seminari e conferenze, incontri con gli chef, degustazioni e cene, eventi di promozione commerciale, corsi di cucina, film e documentari legati al cibo, convegni, concerti, corsi di lingua, mostre fotografiche.

E’ con vero piacere che Casa Artusi prende parte a questa iniziativa giunta alla terza edizione – ha detto Giordano Conti, Presidente di Casa Artusi, nella presentazione avvenuta a Roma alla Farnesina – La cucina italiana è il nostro biglietto da visita nel mondo; biglietto che non può che partire dal padre della gastronomia italiana, Pellegrino Artusi”.

Casa Artusi è situata nel centro storico di Forlimpopoli, all’interno dell’isolato della Chiesa dei Servi, in un antico convento sapientemente ristrutturato, ed è stata inaugurata il 23 giugno 2007 durante l’undicesima Festa Artusiana, appuntamento obbligato per i cultori del cibo, che trasforma Forlimpopoli in una Città “da assaggiare”.
Ma chi è Pellegrino Artusi, il "padre" riconosciuto della cucina italiana? Era uno scrittore e gastronomo. Nasce a Forlimpopoli, allora parte dello Stato Pontificio, il 4 agosto 1820 e vive nella cittadina romagnola fino al 1851 occupandosi dei commerci della drogheria di famiglia. Grazie al successo delle sue attività, nel 1865 Pellegrino Artusi abbandona il commercio e inizia a dedicarsi a tempo pieno alle sue passioni, la letteratura e la gastronomia. Nel 1891 pubblica a sue spese La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, il piu famoso, ancora oggi, manuale di cucina e raccolta di ricette, frutto della conoscenza acquisita in numerosi di viaggi nel nord e centro Italia e delle sperimentazioni delle ricette stesse ad opera dei cuochi della sua casa, Francesco Ruffilli e Marietta Sabatini.
Ogni anno, dal 1997, Forlimpopoli rende omaggio al suo cittadino più illustre con la Festa Artusiana offrendo menù ispirati al grande Pellegrino, con un contorno di spettacoli, rassegne, itinerari gastronomici, degustazioni, convegni, seminari e incontri.

Il centro storico, sul quale domina la bella rocca trecentesca, per 9 sere, si trasforma in una città da assaggiare, dove le strade vengono ridenominate e i vicoli e le piazze si caratterizzano come veri e propri percorsi gastronomici. Annualmente vengono assegnati il Premio Artusi e il Premio Marietta ad honorem. Inoltre con la festa, ogni anno, si incorona il miglior cuoco o cuoca per diletto, assegnando il Premio Marietta al vincitore del concorso.

Per info www.casartusi.it


La Redazione

Cerca

In Rete con ....